Piani dell'Avaro invernale

By admin

Torna alle escursioni Revisiona escursione

Capita a volte che, quando le condizioni si fanno difficili, ci si lasci intimorire. Vuoi per eccesso di prudenza, vuoi per pigrizia o per la paura dell'ignoto, perdendoci così esperienze che possono rivelarsi uniche. Stavolta siamo però riusciti ad andare oltre. Una buona pianificazione per evitare rischi più un pizzico di audacia, ed eccoci uscire dalla nostra comfort zone, nonostante le previsioni annunciassero l'arrivo di gelate artiche aggiunte a un lieve maltempo.
Ne vien fuori una rivisitazione dei nostri affezionatissimi Piani dell'Avaro in veste decisamente più wild. La strada chiusa dopo il Colle Maddalena ci obbliga a sperimentare il sentiero 109B, lungo il quale ci incamminiamo sotto una leggera ma fitta nevicata, che conferisce alla nostra escursione un tono decisamente affascinante, quasi da documentario tra i ghiacci. Avanziamo lungo il tortuoso e a tratti ripido sentiero immerso nella sua stupenda cornice di abeti e larici, le cui fronde innevate terminano con sottili lingue di ghiaccio, conducendoci ai Piani dopo circa 1,5 ore di cammino. La nebbia fitta e la neve alta non ci consentono il consueto giro delle baite, ma ci consoliamo con le gambe sotto al tavolo del Ristorobie per un buon piatto caldo, prima di rimboccare il medesimo sentiero per tornare alle macchine, quasi a sorpresa, col sorriso stampato in volto.
NB. Vivamente consigliato l'utilizzo di ramponi durante l'inverno.

robedimontagna piedi

Percorsa

a piedi

robedimontagna sentiero

Sentiero

109B

robedimontagna distanza

Distanza

7 Km Km

robedimontagna vallata

Valle

Val Brembana

  • Tempo andata

    01:30h

  • Tempo ritorno

    1:00h

  • Partenza - Arrivo

    Cusio
    Colle della Maddalena di Cusio

  • Rifugi

    Ristorobie

  • Presenza di acqua

    no

  • Difficoltà

    E - Escursionistico

E

Difficoltà: E - Escursionistico

Itinerari su sentieri od evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie…). Sono generalmente segnalati con vernice od ometti (pietre impilate a forma piramidale che permettono di individuare il percorso anche da lontano). Possono svolgersi anche in ambienti innevati ma solo lievemente inclinati. Richiedono l’attrezzatura descritta nella parte dedicata all’escursionismo ed una sufficiente capacità di orientamento, allenamento alla camminata anche per qualche ora.

Manca la traccia

Mandaci la traccia